Ecco le 7 categorie di ospiti tra cui scegliere chi invitare al proprio matrimonio

Ok vi sposate e, a meno che il numero dei partecipanti non vi crei alcun problema in termini di budget, è indispensabile fare una selezione. Ma come decidere chi invitare e chi no al proprio matrimonio?
La regola che personalmente preferisco è “invita solo chi davvero vuoi sia presente quel giorno” ma mi rendo conto che non è semplice come sembra!
Ecco le 7 categorie di ospiti che tutti noi abbiamo e tra cui fare la cernita.

  1. I parenti stretti. Si tratta di una categoria a cui davvero non si può rinunciare, soprattutto in presenza di una famiglia dove regnano buoni rapporti. Questo criterio subisce notevoli variazioni a seconda della “latitudine” di appartenenza degli sposi: quanto più ci si sposta al sud, tanto più gli inviti si estendono a cugini con relativi figli e compagni… Qui, arrivare a 150 persone, è davvero questione di poco
  2. Gli amici più stretti. Qui non c’è dubbio: quel giorno li vorrete tutti presenti! Sono le persone con cui avete condiviso percorsi di vita più o meno lunghi e senza le quali quel giorno non avrebbe lo stesso sapore. 
  3. I conoscenti-ex_amici. Ovviamente, nella categoria precedente, bisogna distinguere gli Amici dalle persone che sembrano tali ma che magari non vedete e non sentite da anni. Può capitare di perdersi di vista, e il vostro giorno potrebbe essere un’occasione speciale per ricucire i rapporti, ma fate attenzione a non scegliere solo perchè trasportati dal ricordo di ciò che è stato. Potreste rimanere delusi nel vedere come sono cambiate le persone.
  4. I colleghi. Non sono contraria ad invitare i colleghi, ma solo se si tratta di persone che sentite/vedete anche fuori dal lavoro e per questioni estranee al lavoro. Il giorno del matrimonio rappresenta un momento molto intimo, da condividere con chi è in grado di apprezzarlo. Se poi lavorate in gruppi numerosi, la scelta tra chi volere e chi no, diventa ancora più difficile, soprattutto se non è possibile invitarli tutti. Un’idea per cavarsela con stile, è di invitarli tutti al taglio della torta: loro si sentiranno liberi di venire solo se davvero motivati e voi potrete contare sulla presenza dei colleghi a voi più cari.
  5. Gli ex. No. Assolutamente. Discorso chiuso.
  6. Chi vi ha invitato alle sue nozze. Il galateo del matrimonio, vorrebbe che includeste queste persone nella lista dei vostri invitati ma, a meno che non rientri in una categoria di persone a cui non potete dire di no (es familiare stretto), cercate di decidere col cuore e senza sensi di colpa.
  7. I vicini di casa. Beh, qui è davvero  tanto soggettivo! Nessuna regola del bon ton richiede che li si inviti, nemmeno al taglio della torta, a meno che non rientrino nella categoria dei veri amici. Io e mio marito al nostro matrimonio li abbiamo voluti. Fanno parte della nostra quotidianità e il nostro condominio somiglia ad una famiglia .                                              

Ecco il video di auguri che hanno realizzato per noi in quell’occasione. Ogni volta che lo vedo, ancora mi vengono le lacrime agli occhi per la commozione e il divertimento!

 

 

Rispondi